Archivio per novembre 2013

VERBALE COMITATO PROVINCIALE ANPI TARANTO 16 novembre 2013

20 novembre 2013

Alla riunione del comitato ANPI Taranto partecipano anche Pasquale Lasigna, fiduciario ANPI Massafra, Cosimo Miccoli, fiduciario ANPI Statte, Franco Vinci, fiduciario ANPI Montemesola, Massimo Turco e Agnese Lincesso, collaboratori dell’Ufficio di Organizzazione.

Il Presidente Giovanni Battafarano comunica il raggiungimento dell’obiettivo di 300 iscritti per il 2013, ma sottolinea che il recupero è avvenuto negli ultimi due mesi. Per il 2014, occorrerà  concentrare l’attività di tesseramento nei primi mesi dell’anno. Il Presidente sottolinea altresì il positivo esito della visita al Museo Storico della Resistenza a via Tasso e al Quirinale.

Domenica 24 novembre l’ANPI avvierà il tesseramento per il 2014 e, al contempo, manifesterà la sua contrarietà al progetto di riforma costituzionale, attualmente all’esame del Parlamento. L’ANPI Taranto sarà in Piazza della Vittoria a Taranto, a Martinafranca in Piazza Venti settembre e a Massafra  in Piazza Vittorio Emanuele dalle 10 del mattino.

L’ANPI Taranto riprenderà la sua iniziativa nelle scuole e il Progetto Archivio Biblioteca dell’ Antifascismo a Taranto, che è stato giudicato positivo dalla Regione Puglia, ma non ancora finanziato per mancanza di fondi.

Il Comitato provinciale delibera che le sezioni locali dell’ANPI manterranno il 50% delle risorse raccolte con il tesseramento per le spese di organizzazione.

Taranto, 16 novembre 2013

Il responsabile Organizzazione                                      Il Presidente

Giuseppe Ruggi                                                          Giovanni Battafarano

7 novembre 2013

 

 

 

IV NOVEMBRE 2013

4 novembre 2013

 

CONFEDERAZIONE ITALIANA

FRA LE ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE                                     E PARTIGIANE

   

                                          I V   N O V E M B R E

                                       

GIORNATA  FESTA  delle FORZE ARMATE  E DELL’UNITÁ NAZIONALE


         I Combattenti, Decorati al Valor Militare, Congiunti dei Caduti, Mutilati ed Invalidi di Guerra, Protagonisti della Guerra di Liberazione e dellaResistenza, Reduci dalla Deportazione, dall’Internamento e dalla Prigionia, in memoria della grande guerra e della sua conclusione


RICORDANO 


 

quanti, fedeli   alla   Bandiera, sacrificarono   la loro esistenza   o subirono immani sofferenze per  una Italia libera e indipendente;

 


RIVIVONO


 

nell’anno   in   cui   iniziano   le   Celebrazioni   del   70°   anniversario   della Resistenza   e   della    Guerra   di   Liberazione,   il    sentimento   corale    edesemplare di orgoglio del popolo italiano che ha portato, con la lotta al nazifascismo, alla riconquista della libertà e della democrazia nel nostro Paese;

 


                                                             MANIFESTANO

                                                                             

riconoscenza alle Forze Armate, presidio delle Istituzioni repubblicane, e ai militari che anche all’estero, rischiano la vita  al servizio della  comunità internazionale, per la pace e la convivenza tra le Nazioni;

 


PERSEVERANO


 

nel trasmettere alle nuove generazioni la memoria degli eventi che hanno caratterizzato la storia della Patria.

 


                                                    La Confederazione Italiana fra le

                                            Associazioni Combattentistiche e Partigiane

 


Roma, 4 novembre 2013